WTC
Servizi Informatici

WTS: intervistiamo i nostri tecnici informatici

Come lavora WTS? In che modo i nostri tecnici si destreggiano tra computer, server, programmi e applicazioni? Scopriamolo in questo articolo!

02/10/2019

Oggi parliamo con Nicola e Luca, due sistemisti informatici del team World Trade Services. Nicola è da sempre un fan dei Pink Floyd, ed entra nel team WTS come collaboratore, lavorando a fianco di Luca - amante della musica classica, in particolare di Mozart - una delle menti di WTS, che ha creato nel 2015 insieme ad Andrea, CEO della piattaforma WTC.

Che cosa fa un sistemista di WTS?

Luca: Come sistemisti ci occupiamo di istallazione, configurazione e gestione dei sistemi IT. Il nostro compito è quello di avere le competenze per poter affrontare qualsiasi problematica o consulenza. Per ogni evenienza, ogni problematica sappiamo dove mettere le mani e come metterle, e questo è un jolly che ci giochiamo. Dimostrare competenza e dimestichezza accresce la fiducia che i nostri clienti hanno in noi e nei nostri servizi. L’Information Technology è un campo talmente vasto che necessita di una grande quantità di conoscenze. Possiamo vantare tantissima esperienza in tutti i settori, dal reparto sanitario a quello legale e bancario, per cui spaziamo veramente dappertutto.

Quali sono vostri servizi di punta? I più richiesti?

Nicola: WTS offre un servizio di assistenza gestito tramite help-desk ed è un servizio fondamentale, che offriamo a tutti i nostri clienti. Per qualunque problematica che il cliente può incontrare, più o meno grave, è importante che ci sia sempre qualcuno disponibile ad un intervento immediato per poter intercettare e risolvere il problema. Per noi è fondamentale che i clienti si sentano coccolati, gestiamo le richieste in modo tempestivo e tranquillizziamo il cliente se ha un problema informatico serio. Altro servizio che WTS offre ai propri clienti è il monitoraggio costante dei server, con cui siamo in grado di riconoscere un malfunzionamento prima che diventi un problema. Con il nostro servizio di monitoraggio, il cliente può tranquillamente scordarsi del lato server perché lo teniamo sotto controllo noi.

Luca: Un servizio al quale ci rivolgiamo spesso è il cloud, cerchiamo di esternalizzare il più possibile scaricando la responsabilità al di fuori dell’azienda. Ad esempio la parte di backup dei server dei clienti la piazziamo sul cloud, per cui inviamo un report tutte le mattine con l’esito dei backup al cliente.

In che modo WTS si relaziona ai clienti?

Luca: Quando le aziende chiamano un consulente esterno, lo chiamano perché o non sanno a chi rivolgersi o si trovano in una situazione talmente grave che da soli non sono in grado di risolverla. In questi casi mi reco dal cliente per capire le sue esigenze e difficoltà, cercando di dargli ciò che vuole nel miglior modo possibile e al minor costo. È questo quello che noi tentiamo di fare per far contento il cliente. Stiamo sempre attenti alla qualità di quello che facciamo, perché una cattiva qualità poi torna contro come un boomerang e genera una serie di problematiche a catena che diventano sempre più grandi. È certamente possibile fare un lavoro per “due soldi”, e il lavoro può anche funzionare, ma poi lo paghi con lo scotto. Quindi noi puntiamo moltissimo sulla qualità: il prodotto che noi vendiamo è affidabilità, fiducia, consulenza. Noi puntiamo prima di tutto su questo, poi cerchiamo di trovare il modo per andare incontro alle possibilità economiche del cliente.

Nicola: WTS è un punto di riferimento sia per le aziende che non hanno un reparto IT interno, sia per tutte quelle realtà aziendali che sono dotate di personale specializzato, perché gli forniamo le nozioni base necessarie a gestire autonomamente le proprie infrastrutture informatiche. Naturalmente noi rimaniamo sempre a disposizione per l’ausilio tecnico, o magari per eventuali interventi futuri, per cose più pesanti o difficili.

Qual è il livello di soddisfazione del cliente che siete in grado di misurare?

Nicola: Molti clienti ci contattano non solo perché non sanno a chi rivolgersi ma anche perché non si trovano bene con chi attualmente gli fornisce il servizio, quindi decidono di cambiare e rivolgersi a WTS. Questo fa si che molto spesso i clienti partano prevenuti perché reduci da esperienze negative, ma posso dire con sicurezza, perlomeno per quanto ci riguarda, che i nostri clienti rimangono sempre soddisfatti, perché risolviamo le problematiche che non riuscivano a risolvere quando gestite da altre aziende di servizi informatici.

Luca: Noi mettiamo in piedi le cose affinché ci sia sempre un failover del servizio. Il paradosso è che facciamo le cose talmente bene che magari il cliente neanche se ne accorge, non si rende conto che dietro ci siamo noi che controlliamo che tutte le cose funzionino nella maniera corretta.

Quali solo i punti di forza dei vostri servizi e in che modo vi differenziate dalle altre aziende?

Luca: Noi di WTS puntiamo su qualità del servizio e del problem solving. A differenza di altre realtà simili alla nostra, che spesso o affrontano le problematiche con una certa superficialità o offrono un servizio di scarsa qualità.

Nicola: Di aziende come WTS ce ne sono diverse, da quelle che ti fanno tutto in modo economico ma approssimativo per cui viene meno la qualità del servizio, a quelle magari più strutturate che tuttavia non trattano i problemi del cliente in modo tempestivo, non tanto perché gli manca personale ma perché non vedono il carattere di urgenza del problema stesso, per cui lo mettono in coda.

Luca: Se si semina bene, si monta un’infrastruttura con in giusti criteri e le giuste policy poi l'infrastruttura va. Ma se si sbaglia qualcosa all’inizio poi si paga un prezzo altissimo, quindi non ci mettiamo nella condizione di accettare un lavoro se il cliente non condivide il nostro modo di lavorare.

Nicola: Spesso è difficile far entrare il cliente nell’ottica che per non avere problemi deve obbligatoriamente fare determinate scelte che comportano determinati costi di gestione. È fondamentale che il cliente capisca che WTS non ha nessun guadagno, il nostro unico interesse è far funzionare tutto correttamente ed evitare che ci siano problemi futuri.

Luca: Obiettivo primario è che tutti la sera devono andare a dormire sereni, sapendo che anche se c’è un disastro atomico noi abbiamo in gestione dati del cliente e siamo in grado di ripristinargli tutto quanto.